l’armonia del bicchiere

l'armonia del bicchiere

l'armonia del bicchiere

A tavola dove il buongustaio e’ alla ricerca del senso puro di armonia,tra tovaglia,posate e fiori,
il bicchiere trova la sua massimaespressione nelle varie forme utilizzate a seconda dei vini richiesti.
Ecco in sintesi quello che, seguendo criteri funzionali, permettono di apprezzare meglio il vino:

  • flute per vino spumante; se secco si beve in questa forma allungata di bicchiere, poiche’ permette di dare sfogo alle bollicine;se dolce,invece,puo’ essere assaporato in un bicchiere a forma di coppa;
  • bicchiere slanciato per vini bianchi sapidi, vini rossi giovani e novelli ed i classici vini rossi mediamente invecchiati;
  • bicchiere arrotondato ed allungato per mettere in evidenza il bouquet dei vini frizzanti;
  • bicchiere leggermente svasato per vini rosati;
  • bicchiere grande panciuto: per i vini rossi,austeri e molto invecchiati.
  • Questi bicchieri possono essere utilizzati per ogni esigenza. Nei pranzi impegnativi se ne puo’ ridurre il numero, lasciando solo quelli previsti dal menu.
    Possono essere limitati a due soli:uno per il vino (a calice) ed un secondo (a tumbler) per l’acqua. Il primo potra’ essere cosi’ cambiato man mano che si cambia vino.
    In questo caso la sostituzione del bicchiere va effettuata prima di togliere quello contenente il vino servito in precedenza, e cosi’ di seguito finche’ occorre.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: 8.3/10 (3 votes cast)
    VN:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    l'armonia del bicchiere, 8.3 out of 10 based on 3 ratings